TORTA PARADISO

Preparazione

In un recipiente caldo si montano, fino a ottenere una spuma soffice, due etti di burro di primissima qualità e due etti di zucchero a velo; si uniscono, sbattendo con la frusta e uno per volta, quattro tuorli e tre uova intere, poi un pizzico di vaniglia in baccello spolverizzata (se si usa la vaniglina di sintesi si rovina tutto) e la scorza di un limone non trattato grattugiata sul momento. Infine si fanno   scendere   a   pioggia  da   un setaccio un etto di farina 00 e un etto di fecola di patate mescolate insieme, mescolando con molta delicatezza per evitare che l’impasto si smonti. Si inforna in tortiera a 180°, cuoce in quaranta minuti. E’ migliore il giorno dopo e si conserva bene per diversi giorni avvolta accuratamente nella stagnola. Al momento dell’uso si spolvera di zucchero a velo.   Creata nel 1878 da Enrico Vigoni, è la più classica delle torte casalinghe, quella che piace a tutta la famiglia. Il segreto della vera torta paradiso e della sua bontà sta nelle materie prime e nella montatura accurata.

Abbinamenti: Moscato dell’Oltrepò o Sangue di Giuda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...